lacaletta
 

         La Caletta, Sardegna, Martedi 22.09.2020, 14:52:33 GMT+1
 
 Home
 > 

Tradizioni

 > 

Gli Eventi de La Caletta
 

Chi siamo

Chi siamo
Cadoni & C.
I personaggi
 
Tutto su La Caletta
Eventi 
- IL POLLICINO
Storia
- Storia antica
- Storia moderna
Tradizioni
- Su Fogulone
- Il Carnevale
- Ognissanti
Geografia
- Come arrivare
- Il clima
- I servizi
- L'economia
- La natura
Il mare
Il porto
 
La Caletta Servizi
Numeri utili
Shopping
Dove dormire
Sport
Tempo libero
Meteo

  

Link
 
 
Sondaggio
Ti piace La Caletta?
Si, molto
Si, ma solo d'estate
Si, ma senza turisti
Non sono mai stato a La Caletta e mi vergogno tanto
No, piuttosto preferisco passare una mattinata al Catasto


 
vedi risultati

 


 Area riservata

In questo momento ci sono 5 utenti online

Questa pagina e' stata vista 1 volte.

 

I riti di Ognissanti

 

1 e 2 NOVEMBRE

1 e 2 NOVEMBRE

Le ricorrenze dei giorni dedicati ai Defunti ed ai Santi sono tradizioni d'origine celtica che risalgono a piu' di 2500 anni fa.

L'ultimo giorno dell'anno, che si concludeva il 31 ottobre per il nostro calendario, le popolazioni celtiche credevano che gli spiriti dei defunti andassero a trovare i parenti per rivelare loro le sorti che li attendevano; celebravano allora articolate cerimonie per assicurarsi che l'anno nuovo fosse propizio. 

La sera del 31 ottobre i fuochi delle case erano spenti e la popolazione si raggruppava in cerchio nel fuoco sacro del villaggio che i druidi spegnevano con una celebrazione solenne. Le genti intanto prendevano dei rami secchi da una quercia sacra e li strofinavano fino ad accendere un nuovo fuoco, che doveva onorare il Dio Fuoco e scacciare gli spiriti maligni; i druidi allora offrivano la brace del nuovo fuoco ad ogni capo famiglia perche' lo accendesse di conseguenza nel proprio camino, cosi' da proteggere la casa dai pericoli per tutto l'anno successivo. Era poi offerto del cibo: carne di maiale, birra, vino e la bevanda dei Dei, che doveva assicurare l'immortalita' (il sidro). 

Durante le cerimonie, che duravano dai sette ai dieci giorni, i Celti usavano mascherarsi con costumi spaventosi per mettere paura e allontanare gli spiriti malvagi.

Il percorso compiuto da queste tradizioni per approdare in Sardegna ed essere assorbite negli usi popolari locali, e' misterioso quanto antico.


Ai giorni nostri, anche La Caletta conserva abitudini legate a queste ricorrenze: e' usanza andare in cimitero e commemorare i defunti ed il 2 novembre gruppetti di bambini girano per le vie del paese e bussano alle porte, dicendo in lingua sarda "Petti coccone", ricevendo dolci, frutta secca, frutta, qualche volta degli spiccioli.

 

 

 
NEWS
 

LA CALETTA DI SINISCOLA SI TROVA IN SARDEGNA E SE NON LA CONOSCETE PROBABILMENTE AVETE UN GUASTO INTERNO


Su Carrasecare
de Sa Calitta
VIDEO 2009
 

GALLERIA FOTOGRAFICA

La Caletta 
in immagini

 

Forum
 
SPECIALE PORTO
 Tutto,
ma proprio tutto,
sul porto turistico pubblico
piu' importante
della costa
orientale sarda
 


Newsletter

 

L'angolo del turista
 


Community

 













Browse Happy logo






 

Nuova pagina 1

Galleria
 
Sitemap

Segnala un sito

Preferiti

Staff

Contatti

 
La Caletta online
Gli Eventi de La Caletta
I riti di Ognissanti

I RITI DI OGNISSANTI
GLI EVENTI DE LA CALETTA



Segnala questa pagina a un amico
Segnala questa pagina a un amico
    


Copyright 2020 lacaletta.com

All rights reserved - Tutti i diritti riservati

Note legali